your ads here

advertisement

Home » #aSpettinarLeBambole » #aSpettinarLeBambole – 4 – L’Imperatore

#aSpettinarLeBambole – 4 – L’Imperatore

Post By 0 Comment(s)

Bene, dopo tanto Silvana di qua, Silvana di là, è arrivato il mio turno di parlare un po’ del Signorino Andrea Benei.

E scelgo proprio il Tarocco numero Quattro, l’Imperatore, per farlo.

Non sarà un caso se ne I Ching, il Grande Libro dei Mutamenti, rappresenta l’esagramma numero 63, Dopo il Compimento e il segno XVIII, Ku, LEmendamento delle Cose Guaste.

 

Molte cose sono state fatte bene, alla vecchia GRRRzetic, ma la nuova GRRRz arriva proprio affinché gli altri difetti vengano riparati.

Difatti, ci tenevo a informarvi che il numero 4 chiude una seconda serie, dopo la Trinità.   A ben pensarci, i primi 4 numeri sommati tra di loro compongono il numero 10, la base della nostra numerazione che, non a caso, si chiama decimale.

Ora: fatevi una domanda, datevi una risposta.

 

Se è vero che questo leggendario fiuto per gli autori non fa mai cilecca allora, forse, è lo stesso che mi ha guidato verso l’unica persona che ho scelto di avere a fianco in questa avventura.  L’unica che per affinità non elettive (è quanto di più diverso non avrei mai potuto immaginare da me) poteva sopportarmi e supportarmi.  E viceversa.

Il destino mi ha messo davanti qualcosa di preziosissimo e, per una volta, sono riuscita a non farmela scappare.

E se, all’inizio, è stato difficile imparare a delegare, piano piano ho capito quanto avessi ancora anche io da imparare, quanti aspetti non avevo mai visto, o valutato.

 

2012-07-24 11.40.18

 

È passato tanto di quel tempo, ma io non sembro avere una gran fretta di dimenticare:  Each one reach one, Each one try to teach one, mi dicevi che diceva Gil Scott Heron.

Quindi stasera, caro Beneis qui, su Radio GRRRz, non ti ammorbo oltre con la già tua odiatissima mia preferita, né con Work for Peace (da cui viene la frase di cui sopra), ma ti dedico questa: a song about change.

 

 

Ora, anche a voi, serve solo un buon paio di cuffie e essere soli.

 

 

 

 

Your comment

Your name:

Your email address: Your message: