your ads here

advertisement

Home » #aSpettinarLeBambole » #aSpettinarLeBambole – 5 – Il Papa

#aSpettinarLeBambole – 5 – Il Papa

Post By 0 Comment(s)

Let’s talk about pride.

Una volta, facevo forse la prima o la seconda media, la prof. di letteratura italiana ci fece leggere un brano ciascuno tratto da Ivanhoe. Invece di leggere “gonfio d’orgoglio”, io sbagliai e lessi “gonfio d’orologio”. Tutti risero fortissimo.

Ecco, da lì ho inteso quanto mi sarebbe convenuto in futuro guardare con sospetto questo così sopravvalutato orgoglio (pensavo piccata!).

 

Manca un mese e saranno otto anni che vivo qui, nel castello fatato, nell’abisso del demonio di quella che fino a poco tempo fa si chiamava GRRRzetic e che da poco ha perso quattro lettere per strada e ne ha innalzato una (non a caso, l’ultima), per diventare GRRRz.

 

Chissà, me lo chiedo spesso: forse da fuori sembra tutto meraviglioso.

E vi posso assicurare che spesso lo è.

Ma non avrete difficoltà a supporre quanto non sia facile, a volte.

E quanto la stima di persone meravigliose non porti la minestra in tavola ogni sera.

 

E le pacche sulle spalle, appunto, blablabla.

Nonostante nonostante, alcune di queste pacche sono davvero speciali per me e hanno contribuito, se non a mantenermi, a tenermi in vita.

Ne è passata di acqua e ne sono passati anche di ponti sulla secca ma, non riesco proprio a non essere felice e fiera di tutto questo.

 

Ecco, il Papa, tarocco numero Cinque, racconta esattamente questo: il legame tra quello che è tangibile e quello che non lo è. È il terzo livello di concretizzazione della realtà: rappresenta la comunicazione, la stima (ma possiamo chiamarla anche amicizia) è il premio.

Ma io, cotanta stima, sento davvero di poterla toccare, stingerla a me, coccolarla e lasciarmi coccolare.

Per questo sì, sono davvero molto gonfia di O R G O G L I O *

(l’ho detto bene?).

 

ilPapa

 

* In calce, un misterioso esempio per iniziare dalla Z.

Da L’Eredità, Squaz, 2014.

 

 

 

 

 

 

 

 

Your comment

Your name:

Your email address: Your message: